Sognare non costa nulla. Ed è ancora più bello se il sogno è una superbarca da visitare. Alla Milano Yachting Week – The digital boat show si trovano ormeggiate nel porto virtuale sette tra le barche più prestigiose del mondo, da 64 a 100 piedi, dei cantieri più prestigiosi. Eccovi un assaggio di cosa troverete, visitandole subito. Sognerete ad occhi aperti. Siete pronti, via!

Advanced A80 (m. 23,98 x 6,20): il purosangue del mare

Bellissima, veloce, comoda. Questo 24 metri è il top del made in Italy. Merito del cantiere Advanced che ha scelto per l’Advanced A80 un dream team di progettazione, composto dagli italiani Mario Pedol e Massimo Gino di Nauta Yachts e dagli americani John Reichel e Jim Pugh. 

Il risultato lo potete vedere visitando la barca, subito QUI

Euphoria 68 (m. 21.04 x 5,90): la barca dei sogni

In Euphoria 68 il cantiere Sirena Marine ha radunato il meglio dei maestri della progettazione, dei materiali, delle tecniche costruttive per raggiungere il risultato dell’eccellenza.

Il progetto è di German Frers, che ha disegnato le linee d’acqua e il design della barca, una delle archistar della nautica più osannate.

Gli viene riconosciuta la capacità di fare barche che sono dei classici dello yachting, che non invecchiano mai.

E sull’Euphoria 68 le sue capacità ci sono espresse al meglio. Visita subito la barca per scoprirla, QUI

Fountaine Pajot Alegria 67 (m. 20,36 x 9,84): la barca 5 stelle grande come una villa

Per chi vuole esagerare, per poter dire agli amici “io ho una delle più belle ville sul mare del Mediterraneo”, ecco il catamarano Fountaine Pajot Alegria 67.

Le prestazioni a vela e a motore del Fountaine Pajot Alegria 67, unita al design dello scafo, consente di raggiungere incredibili velocità di crociera.

Offre un generoso spazio di comodità “a 5 stelle” lusso che è insieme audace, moderno ed incredibilmente elegante.

Ma c’è di più da sapere…clicca QUI


Hallberg Rassy 64 (m. 19,85 x 5,17): l’ammiraglia che divora le miglia

L’Hallberg-Rassy 64 è l’ammiraglia del cantiere, inconfondibilmente una tradizionale barca Hallberg-Rassy e allo stesso tempo ricca di novità. Un cruiser da mare aperto per gli amanti dello yachting.

Un’ammiraglia, ma gestibile da un equipaggio familiare. Il progetto è dell’archistar German Frers che la definisce una “divora miglia”. Basti pensare che Il diagramma di previsione della velocità di Frers per la Hallberg-Rassy 64 dice che la barca raggiungerà 9,2 nodi di velocità con 10 nodi di vento reale e 75 gradi di angolo del vento. Guarda subito che razza di barca è l’ L’Hallberg-Rassy 64, QUI

Ice 80 (m. 24,00 x 6,20): il 24 metri italiano unico al mondo

La semplicità della raffinatezza è la sintesi di questo nuovo 24 metri del cantiere italiano Ice Yachts che si è affidato alla penna dei designer italiani di Felci Yachts Design.

Ne nasce una barca unica, diversa dalle altre, l’Ice 80 ha un design caratterizzato dalla curva della sua “reverse sheerline”, grande facilità di controllo a vela e un’eleganza degli ambienti interni ad un livello che solo gli italiani sanno fare.

Scopri l’unicità dell’Ice 80 QUI


Nautor’s Swan 88: (m. 28,27 x 6,72): il salto in avanti di un nome mitico

Se c’è una barca che incarna al meglio fascino e filosofia Nautor’s Swan, questo è il nuovo Swan 88 che trovate in banchina nel boat show digitale.

Basta vedere la gallery di immagini dello Swan 88 per rendersi conto che con questa nuova generazione di yacht il cantiere finlandese ha fatto un salto in avanti, mantenendo la qualità costruttiva, il design senza tempo e le prestazioni veliche  sinonimo di Nautor’s Swan nel mondo.

Scopri di più su questa barca straordinaria, clicca QUI

Y Yachts Y9 (m. 27,40 x 6,80): come fare un 90 piedi come un 100 piedi

Un superyacht “fuori dal coro, ovvero il nuovissimo Y9 (27,40 x 6,80 m in carbonio) che sta prendendo vita nel cantiere di Y Yachts.

Una barca che racchiude in toto la filosofia del fondatore di Y Yachts Michael Schmidt, il più geniale e creativo costruttore di barche tedesco del momento. “In realtà”, svela Schmidt, per l’Y9 “i clienti erano interessati ai 100 piedi di lunghezza. Tuttavia, da questa dimensione in su gli yacht diventano sproporzionatamente costosi perché molti componenti devono essere costruiti su misura. Con la nostra esperienza, abbiamo quindi portato il comfort di uno yacht di 100 piedi su un 90 piedi”. Scopri come Schmidt è riuscito nell’impresa, clicca QUI

 

 

Federico Rossi
Author:Federico Rossi